Il metodo di Shawn Astrom basato sullo Skin Material

Corona Car Paint Shader

Si tratta di un tutorial che ritengo molto interessante, non solo per l’analisi di un materiale poco usato (come lo “Skin Material” di Corona) ma anche per la semplicità con la quale vengono proposte due soluzioni alternative per la simulazione delle superfici delle automobili.

Corona non possiede un materiale dedicato a questo scopo (come invece è presente in vray) ma questa mancanza non è un limite. Come spesso capita, lo stesso risultato si può raggiungere seguendo strade diverse. Un’ottima via alternativa è costituita dai due layers presenti all’interno della scheda “Reflection” dentro lo Skin Material di Corona Renderer. In verità esiste almeno un altra possibilità, ovvero quella di creare i singoli layers e abbinarli assieme attraverso il Corona Layered Material. Sull’argomento abbiamo ampiamente discusso in altri tutorials pubblicati in questo blog, e non posso che consigliare di approfondire vista l’enorme versatilità del Corona Layered Material.

Anche se il tutorial è in lingua inglese risulta assolutamente fruibile da tutti.

Per chi volesse approfondire la costruzione dei materiali complessi (composti da un insieme di altri materiali) rimando a questo tutorial:

↑| Shawn Astrom | Corona Car Paint Shader |

Invia un commento

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This