Luci Avanzate con Corona Renderer e Cinema 4D

Piccoli passi per migliorare la simulazione

In questo video vengono esaminate alcune tecniche di illuminazione basate sulla combinazione di luci standard e materiali particolari.
Nello specifico si illustra come creare elementi di filtro tra la luce reale e gli oggetti da illuminare, grazie ad alcune caratteristiche dei materiali come ad esempio il canale “translucency” e il canale “opacity“. Si tratta di strumenti in grado di offrire simulazioni davvero avanzate e di grande soddisfazione.

Viene anche dato un piccolo accenno alla simulazione della luce per mezzo delle mappe HDR e il materiale “light material“.

↑| Il nostro video su youtube |

Ecco alcuni degli argomenti trattati in questo tutorial su Corona

↑| Illuminazione con immagine HDR |

Per quanto mi riguarda, si tratta dello “stato dell’arte” nell’ambito della simulazione. Una mappa HDR ben costruita puà portare i tuoi rendering ad un livello superiore. L’unico problema, nemmeno a dirlo, è il tempo di calcolo. Mi sento comunque di poter dire che le mappe non sono tutte uguali; io ne ho provato tante e mi sono anche cimentato in prima persona nel costruirle. Il lavoro non è semplice e richiede una buona attrezzatura fotografica.

Per chi vuole costruire da solo una buona mappa HDR, il volume di riferimento è questo: Christian Bloch, The HDRI Handbook 2.0: High Dynamic Range Imaging for Photographers and CG Artists, Edizioni RockyRook.

Per chi invece vuole affidarsi a risorse esterne, la questione diviene più difficile per via della scelta davvero ampia. Provo a segnalare due risorse, per me preziose. Se avete provato altre risorse e ne siete rimasti soddisfatti segnalatele su questo blog; saranno sicuramente consigli preziosi per tutti noi.

Per l’illuminazione di oggetti io uso moltissimo le mappe di Pingo van der Brinkloev. Date uno sguardo al sito di questo autore e ne rimarrete sicuramente affascinati. Io ho scoperto queste risorse sul blog inlifethrill designs (Freelance VFX Artist & Educator). Su questo spazio web potete trovare molte risorse di notevole qualità per Cinema 4D e per alcuni render engine come Octane Render e Arnold Render. Interessanti anche le risorse su After Affects.

Per l’illuminazione di spazi esterni, vi segnalo invece le mappe HDRI di Shawn Astrom. Shawn è anche autore di numerose risorse su Corona Renderer, più volte segnalate sul nostro blog. Da provare assolutamente!

↑| Illuminazione con Immagini LDR associate a Light Material di Corona Renderer |

Le immagini LDR (Low Dynamic Range) non emettono nessuna luce. Possono comunque essere caricate all’interno del campo “color” del Light Material di Corona. Si tratta di una funzione molto comoda ed anche relativamente veloce nel calcolo.

↑| Illuminazione con Immagini LDR associate a Light Material di Corona Renderer |

Non dimentichiamo che gli oggetti luminosi possono essere gestiti all’interno del Lightmix di Corona; abbiamo la possibilità di creare un canale dedicato LightSelect e gestire di conseguenza intensità e temperatura colore.

↑| Illuminazione con Immagini LDR associate a Light Material di Corona Renderer |

Delle buone immagini, anche quando si lavora con mappe LDR, possono comunque aiutare nel costruire ambientazioni interessanti. Un consiglio è quello di ricercare immagini di sfondo con delle trame. Un amico esperto di comunicazione sul web mi ha da tempo consigliato di sfruttare trame e ripetizioni per la costruzione dello sfondo; il risultato finale risulta in genere più gradito all’utente medio.

↑| Illuminazione con Immagini LDR associate a Light Material di Corona Renderer. Sono presenti inoltre elementi di Filtro tra altre fonti di luce e l’oggetto da illuminare |

In queste immagini sono presenti degli elementi di filtro tra la fonte di illuminazione e il soggetto da illuminare. I filtri sono importantissimi per arrivare a una simulazione di qualità. Nel tutorial è illustrata una tecnica per costruire filtri attraverso mappe ed anche per mezzo di oggetti elementari abbinati al mograph di Cinema 4D.

↑| Illuminazione con Immagini LDR associate a Light Material di Corona Renderer. Sono presenti inoltre elementi di Filtro tra altre fonti di luce e l’oggetto da illuminare |

La retroilluminazione è un fattore importante da gestire con attenzione. Il materiale standard di Corona permette di arrivare a risultati di qualità grazie all’utilizzo di due canali speciali, ovvero il canale “Translucency” e il canale “Opacity“. I due canali possono essere utilizzati separatamente oppure in combinazione tra loro; è importante sperimentare. Nel tutorial vengono esaminate la caratteristiche di base.

↑| Gestire fonti di luce standard di Corona grazie alla Temperatura Colore |

La teoria dei colori complementari è stata pià volte richiamata in molti dei tutorial presenti su questo blog. Anche in questo caso diamo un piccolo cenno su alcuni metodi per determinate un abbinamento corretto tra due fonti di luce in rapporto alla loro intensità ed alla temperatura colore.

Invia un commento

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This